Roberto Cavadini relatore al convegno SUPSI sulla Convenzione BEPS

Roberto Cavadini, Managing Partner e responsabile area corporate/compliance di Andersen Tax, interviene  al convegno La Convenzione BEPS e le modifiche alla CDI italo-svizzera organizzato dal Centro di competenze tributarie della Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana (SUPSI).

L’evento dell’11 giugno mira a fare il punto sulla Convenzione multilaterale BEPS che avrà delle ripercussioni sulle Convenzioni contro le doppie imposizioni (CDI) pattuite dalla Svizzera, in particolare quella con l’Italia. L’intervento di Cavadini, consulente con significativa esperienza internazionale anche nella riorganizzazione aziendale e nella migrazione di aziende da e verso la Svizzera, dal titolo La norma antiabuso secondo la regola PPT e il preambolo della CDI, approfondisce la clausola generale antiabuso (principal purpose test, ovvero Regola PPT) quale strumento di lotta contro l’uso abusivo di una CDI.

Il convegno SUPSI fa così chiarezza sulla Convenzione multilaterale BEPS firmata il 7 giugno 2017 dal Consiglio federale. La Convenzione multilaterale BEPS, che dovrebbe consentire un rapido adeguamento delle CDI esistenti, dovrebbe entrare in vigore nell’ordinamento svizzero l’1 gennaio 2020.

Attraverso l’adesione alla Convenzione multilaterale BEPS, la Svizzera può modificare le CDI stipulate con gli Stati, tra cui l’Italia, che possiedono i seguenti requisiti:

  • condividono l’interpretazione svizzera della norma secondo cui la Convenzione multilaterale BEPS modifica direttamente le CDI
  • sono disponibili a concordare il tenore esatto della CDI modificata dalla Convenzione multilaterale BEPS.

 

Iscrizioni aperte sul sito SUPSI, entro mercoledì 6 giugno 2018.

La Convenzione BEPS e le modifiche alla CDI italo-svizzera

Lunedì 11 giugno 2018 – ore 14.00 | Stabile Suglio – Aula 1156 | Via Cantonale 18, Manno

Scarica il programma del Convegno