Il Consiglio federale intende aumentare le deduzioni fiscali per la cura dei figli da parte di terzi

Il Consiglio federale ha incrementato le deduzioni fiscali per la cura dei figli complementare alla famiglia. Il messaggio è ora trasmesso al Parlamento.

 

Nell’ambito dell’imposta federale diretta, in futuro, i genitori dovranno poter dedurre dal reddito fino a un massimo di 25,000 franchi all’anno per ogni figlio affidato alle cure di terzi. Attualmente l’importo deducibile ammonta a 10,100 franchi.

 

Nel progetto posto in consultazione il Consiglio federale aveva inoltre proposto che i Cantoni fossero tenuti a concedere una deduzione di almeno 10,000 franchi. Nella procedura di consultazione la proposta è stata contestata. Per questo motivo il Consiglio federale vi rinuncia.

 

Effetti positivi per le finanze e l’economia. La misura proposta comporta a breve termine minori entrate nell’ambito dell’imposta federale diretta pari a circa 10 milioni di franchi, di cui 1,7 milioni (17 %) a carico dei Cantoni. Il progetto rientra nel quadro dell’iniziativa sul personale qualificato che ha lo scopo di ridurre i disincentivi del sistema fiscale a svolgere un’attività lucrativa. Gli incentivi ad esercitare un’attività lucrativa saranno più forti, in particolare per le madri in possesso di buone qualifiche. A breve o medio termine è previsto un aumento dei posti a tempo pieno di circa 2500 unità. A lungo termine si può presumere che, grazie all’impulso positivo dato all’occupazione, la misura si autofinanzi.