Il Consiglio federale licenzia i messaggi concernenti le CDI con Ecuador e Zambia

In occasione della sua seduta del 18 aprile 2018 il Consiglio federale ha licenziato il messaggio concernente l’approvazione di un Protocollo che modifica la Convenzione per evitare le doppie imposizioni (CDI) con l’Ecuador e il messaggio concernente una nuova CDI con lo Zambia. Entrambi i messaggi sono stati sottoposti alle Camere federali.



Il 26 luglio 2017 la Svizzera e l’Ecuador hanno firmato a Quito il Protocollo che modifica la Convenzione del 28 novembre 1994 per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio. Il Protocollo introduce una disposizione concernente lo scambio di informazioni su domanda conforme al vigente standard internazionale.



Il 29 agosto 2017 la Svizzera e lo Zambia hanno firmato a Lusaka una nuova CDI in materia di imposte sul reddito. Tale trattato sostituisce la Convenzione tra Svizzera e Regno Unito, risalente al 1954 e applicata sinora ai rapporti tra la Svizzera e lo Zambia, e garantisce la certezza del diritto necessaria allo sviluppo delle relazioni economiche tra i due Stati.



La nuova Convenzione con lo Zambia tiene conto degli sviluppi scaturiti dal progetto dell’OCSE relativo all’erosione della base imponibile e al trasferimento degli utili («Base Erosion and Profit Shifting»; BEPS). Essa contiene, in particolare, una clausola antiabuso e una clausola arbitrale. Inoltre contempla una disposizione di assistenza amministrativa secondo il vigente standard internazionale in materia di scambio di informazioni su domanda.



I Cantoni e gli ambienti interessati dell’economia hanno accolto favorevolmente la conclusione delle due Convenzioni. La loro entrata in vigore sottostà all’approvazione del Parlamento svizzero.


Torna all'elenco